REC – Renewable Energy and Contradictions

Renewable Energy and Contradictions (REC) è un progetto che si pone l’obiettivo di comprendere e mettere a confronto le eterogenee prospettive che oggi si presentano intorno alla realizzazione di megaprogetti per la produzione di energie da fonti rinnovabili sul territorio europeo e in particolare quello italiano.

L’obiettivo è quello di costruire e partecipare a momenti di relazione e di incontro sul tema della transizione energetica per attivare pratiche di condivisione e networking anche tra soggetti (tra cui comitati locali, movimenti ecologisti e associazioni ambientaliste) che su questo tema assumono punti di vista eterogenei e in contrasto tra loro. 

La crisi climatica ed ecologica a cui oggi assistiamo è inscindibilmente legata al capitalismo fossile e alle  svariate forme di sfruttamento con il quale esso è in grado di agire sui territori e sulle comunità locali. Ne consegue che ’l’urgenza di limitare la nostra impronta carbonica è evidente a tutti e necessaria. Le fonti di energia rinnovabile rappresentano inevitabilmente la scelta da compiere per abbattere le emissioni e costruire una società più compatibile con la riproduzione della vita. Nel farlo però è cruciale non riprodurre proprio quelle relazioni estrattiviste e coloniali che hanno caratterizzato la nascita e lo sviluppo del capitalismo fossile. E’ a partire da questa urgenza che nasce l’esigenza di riconoscere tale dibattito come centrale nella delicata fase della transizione ecologica ed energetica in corso; REC si pone dunque l’obiettivo di riconoscere le complessità che tale dibattito porta con sé e di affrontarlo attraverso la creazione di una connessione sinergica e propositiva tra le realtà coinvolte sui territori e su scala nazionale.